Skip to main content

Incentivi

Nel nostro paese esistono diversi dispositivi di accesso alle sovvenzioni, ai quali un progetto può attingere per vedere il proprio compimento, sia a livello regionale, che nazionale, che europeo. Il principio alla base di questi meccanismi è quello di regolare l'intervento pubblico nei settori del mondo dello spettacolo ed in particolare del cinema e dell’audiovisivo.

REGIONALI

Il Fondo è attivo dal 2012; è diviso in quattro aree d'intervento; ha l’obiettivo di promuovere e valorizzare il patrimonio culturale e paesaggistico della Valle d’Aosta, attraverso il sostegno alla realizzazione di film, opere audiovisive e multimediali.
Le produzioni cinematografiche realizzate in Valle d'Aosta possono ottenere la concessione: di mutui a tasso agevolato o di contributi in conto interessi ad imprese operanti in Valle d'Aosta.

NAZIONALI

Contributi FUS (Fondo Unico per lo Spettacolo). Il Ministero per i beni e le attvità culturali – Direzione generale Cinema, sostiene la filiera produttiva, distributiva e dell’esercizio cinematografico, finanziando iniziative di promozione della cultura cinematografica.
Introduce il meccanismo del tax credit, che compensa il credito maturato a seguito di un investimento nel cinema (detrazione di debiti fiscali - Ires, Irap, Irpef, Iva, contributi previdenziali e assicurativi) e quello dello tax shelter, che permette di beneficiare di uno scudo fiscale per la parte di utili investiti nella produzione e distribuzione cinematografica.

EUROPEI

EURIMAGES. Il fondo del Consiglio d'Europa che sostiene finanziariamente le opere cinematografiche in coproduzione tra i paesi membri, favorendo la collaborazione tra gli operatori dei diversi stati.

MEDIA Programme è la linea di finanziamento dell’Unione Europea a sostegno dell’industria audiovisiva europea, che promuove la circolazione di produzioni europee e favorisce la competitività dell’industria audiovisiva fornendo accesso ai finanziamenti.